Mombu the Religion Forum sponsored links

Go Back   Mombu the Religion Forum > Religion > In cosa consiste il tradimento di Giuda? (mani data)
User Name
Password
REGISTER NOW! Mark Forums Read

sponsored links


Reply
 
1 20th July 09:31
franco santin
External User
 
Posts: 1
Default In cosa consiste il tradimento di Giuda? (mani data)


----- Original Message -----
From: "Dario" <......................>
Newsgroups: free.it.anticristianesimo
Sent: Wednesday, February 23, 2005 2:27 PM
Subject: Re: A proposito del rito dell'Equinozio di Primavera presso il
Bosco Sacro!

================================================== ==
================================================== ====
FEDERAZIONE PAGANA

PRESENTA
ALCUNI EFFETTI SOCIALI PRODOTTI DAI VANGELI DI MARCO, MATTEO, LUCA E
GIOVANNI, DOPO CHE IL SENTIRE PAGANO ANTICO FU DISTRUTTO E I POPOLI
MACELLATI A MAGGIOR GLORIA DEL DIO PADRONE.
ANCORA OGGI, GLI ESSERI UMANI, PAGANO LE CONSEGUENZE DI QUELL'ORRORE!
QUESTE PAGINE SONO STATE SCRITTE AFFINCHE' I CRISTIANI RIFLETTANO SULLA
QUALITA' DEL LORO DIO, L'ORRORE DEL LORO PROFETA E L'ODIO PER GLI ESSERI
UMANI MANIFESTATO DALLA LORO FEDE.
DA PARTE MIA SONO SEMPRE PRONTO A RIVEDERE IL MIO GIUDIZIO QUALORA I
CRISTIANI MI DIMOSTRINO, IN PUBBLICO CONFRONTO, CHE QUANTO SCRITTO SU QUESTE
PAGINE NON CORRISPONDE AL VERO!
SIA CHIARO CHE IL VERO NON E' RIFERITO ALLA MAGGIORE O MINORE QUALITA' DELLO
SCRITTO O DELL'ESPOSIZIONE, MA E' RIFERITO ALLA QUALITA' DEI PRINCIPI
DOTTRINALI E ALLA LORO MANIFESTAZIONE NEI SISTEMI SOCIALI.
IL NOSTRO OBIETTIVO, COME FEDERAZIONE PAGANA, NON E' ESSERE BRAVI O ESSERE
FURBI! IL NOSTRO OBIETTIVO E' LA COSTRUZIONE DELLA LIBERTA' DEGLI ESSERI
UMANI NEL PRESENTE AFFINCHE' SIA POSSIBILE LASCIARE IN EREDITA' AI NOSTRI
FIGLI UN FUTURO SOCIALE MIGLIORE DI QUELLO CHE ABBIAMO INCONTRATO!
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell'Anticristo!

Gesù di Nazareth e i Demoni: distruggere il DIO che cresce dentro all'Essere
Umano per trasformalo in bestiame da condurre al macello!
Gesù di Nazareth: il pazzo di Nazareth! Prima Parte
Gesù di Nazareth: il pazzo di Nazareth! Seconda Parte
Gesù di Nazareth: il pazzo di Nazareth! Terza Parte!

In cosa consiste il tradimento di Giuda?
In http://xoomer.virgilio.it/fedpagana/cinquec.html

IN COSA CONSISTE IL TRADIMENTO DI GIUDA?
UN PRINCIPIO SOCIALE CHE DEVE GUIDARE GLI UOMINI: SI E' FEDELI AD UN'IDEA, A
PRINCIPI SOCIALI, AI PROPRI PROGETTI, O SI E' FEDELI AL CAPOBANDA?
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell'Anticristo
La domanda mi è giunta quasi improvvisa e ho deciso di vedere in cosa
consisteva il tradimento di Giuda per il quale i cristiani hanno dannato
quel nome per tutti i secoli nei quali sono stati Comando Sociale.
Vediamo cosa dicono i vangeli ufficiali del tradimento di Giuda.
Dice Matteo: "Allora uno dei dodici, chiamato Giuda Iscariote, andò dai
grandi Sacerdoti e disse: "Che cosa siete disposti a darmi se io ve lo
consegnerò?" Essi gli fissarono trenta sicli d'argento. E da quel momento
egli cercava un'occasione propizia per consegnarlo nelle loro mani."
Prosegue Matteo: "Mentre parlava ancora, ecco Giuda, uno dei dodici, arrivò,
e con lui una masnada di gente armata di spade e di bastoni, mandati dai
gran Sacerdoti e dagli Anziani del popolo. Colui che lo tradiva, aveva dato
loro questo segno: "Chi bacerò, è lui: prendetelo". E subito accostatosi a
Gesù, gli disse: " Salve Maestro!" E lo baciò. Gesù gli disse: "Amico, a che
scopo sei qui?" Allora si fecero avanti, misero le mani addosso a Gesù e lo
catturarono."
La stessa descrizione l'abbiamo in Marco!
Luca esprime il bisogno di spiegare la necessità del tradimento di Giuda e
dice: "Si avvicinava la festa degli Azzimi, chiamata Pasqua: intanto i gran
Sacerdoti e gli Scribi cercavano il modo di uccidere Gesù, ma temevano il
popolo.
Or Satana entrò in Giuda, detto Iscariota, uno dei dodici, ed egli andò a
trattare con i gran Sacerdoti e i capi delle Guardie in modo da consegnarlo
nelle loro mani. Essi ne furono felici e convennero sulla somma di denari da
dargli. Egli si impegnò a cercare un'occasione favorevole, per darlo nelle
mani all'insaputa del popolo."
Il proseguo della cattura in Luca non è diverso dagli altri racconti anche
se arricchito dalla proiezione dell'immaginazione che ne ha Luca ad immagine
delle divinità e dei semidei pagani.
In quest'****isi lasciamo perdere Giovanni la cui preoccupazione non è
quella di raccontarci del tradimento di Giuda ma di spiegarci come Gesù
fosse onnipotente e che se lui voleva gli armati li avrebbe ammazzati tutti.
Giovanni altro non fa che attribuire a Gesù la stessa magia descritta da
Apuleio nell'Asino d'oro.
La domanda, dunque, resta questa: in cosa consiste il tradimento di Giuda?
Se noi partiamo col nostro ragionamento da quanto ci raccontano i vangeli
dobbiamo accettare apriori il fatto che Gesù effettivamente parlasse e
predicasse in giro per la Palestina. Se poi noi vogliamo considerare i
vangeli in modo letterale dobbiamo accettare anche il fatto secondo cui
tutti i giorni Gesù parlava nel Tempio.
Nulla sta a testimoniare di una sua attività clandestina. Nulla ci lascia
supporre che le stesse guardie addette al Tempio non lo avessero più volte
visto e sentito.
Gli evangelisti dicono che Giuda indicò alle guardie e ai gran Sacerdoti chi
era Gesù con un bacio. Questo lascia sconcertati in quanto se Gesù era così
conosciuto, tanto che il suo arresto poteva provocare dei disordini
popolari, che bisogno avevano i gran Sacerdoti di pagare trenta sicli
d'argento per un'informazione che potevano avere in qualunque altro modo?
Pagare per quest'indicazione ha senso solo se Gesù è un perfetto
sconosciuto. Solo se Gesù fosse un Deus ex Machina; l'uomo che segretamente
agisce dietro le quinte. E' tradimento quello di Giuda solo se i gran
Sacerdoti non sapevano chi era Gesù. L'azione di Giuda si può qualificare
come un tradimento solo se Gesù era un individuo segreto che con i suoi
insegnamenti e le sue direttive in qualche modo costituiva un pericolo per
qualcuno o per qualcosa.
L'invenzione di Luca non regge. La tesi secondo cui i gran Sacerdoti e gli
Anziani temevano il popolo e le sue reazioni appare come un parto
fantastico; come un dar corpo ai suoi desideri.
Se Gesù era così amato dal popolo, come Luca vorrebbe far credere, il suo
arresto, anche se a posteriori, non solo non genera reazioni ma Gesù viene
rifiutato dal popolo. Un rifiuto tanto radicale che quando al popolo gli si
chiede chi salvare gli preferisce Barabba. Inoltre né Matteo né Marco
parlano di azioni popolari a favore di Gesù né prima né durante né dopo il
processo e la sua morte.
Luca deve in qualche modo giustificare, inventando un motivo, il tradimento
di Giuda. Deve giustificare non solo la necessità dei gran Sacerdoti di
servirsi di Giuda senza una ragione sufficiente, ma Luca deve anche spiegare
il motivo per cui uno dei dodici (coloro che riconoscono la divinità di Gesù
e che hanno prove in quanto assistono a tutti i suoi miracoli) tradisce
Gesù.
Per Luca il motivo è perché Satana é entrato in Giuda. Non è Giuda che
agisce ma è Satana che agisce attraverso Giuda. Ma Satana, quando furono
scritti i vangeli significa semplicemente avversario. L'immagine di Satana
con i piedi caprini e gestore degli inferni è un sincretismo elaborato in
epoca tarda quando i cristiani per scontrarsi con i Pagani usano Pan,
Silvano, Fauno, Saturno e Plutone per descrivere la Gaenna nella quale
brucia il fuoco eterno. Dunque il Satana che descrive Luca non è quello
delle immagini classiche cristiane ma è semplicemente il nemico che intende
combattere Gesù. Ma il nemico è Giuda stesso. Giuda stesso che stanco degli
inganni di Gesù in quanto si spaccia per figlio del dio creatore decide di
uscire da un cerchio di orrore?
A conclusione di queste riflessioni noi ci troviamo davanti ad uno schema a
dir poco aberrante:
1) Abbiamo un individuo accusato di tradimento senza un soggetto da tradire
(rendere manifesto quanto è manifesto non comporta né colpe né meriti).
2) A quest'individuo si imputano delle colpe indipendenti dalla sua volontà
(Satana è entrato in lui).
3) Questa persona è pagata per rendere manifesto ciò che è manifesto.
4) Si afferma che il suo ruolo nel tradimento è importante per impedire una
reazione popolare che nei fatti si rivela inesistente sia in essere che in
potenza (la sua realtà appare soltanto nelle fantasie di Luca).
Visti questi punti appare chiaro come non esista in realtà nessun tradimento
ad opera di Giuda ma esiste soltanto il desiderio degli apostoli e degli
evangelisti di nascondere e giustificare la loro impotenza dottrinale.
Proprio a questo serve l'episodio di Giuda.
Se per Matteo l'episodio di Giuda è reale in quanto il pericolo che lui
esprime è quello dei membri della propria setta che possono essere indicati
come tali ad altre sette, come quella degli Zeloti, che non ci pensano due
volte a lavorare di coltello per riaffermare la legge di Mosè, cessa di
essere reale quando quell'immagine viene usata dalla chiesa cattolica.
Alla chiesa cattolica serve proprio la vuotezza e l'inconsistenza del
tradimento per i suoi fini di dominio e terrore. Il vuoto, rappresentato
dalla dottrina sviluppata dai quattro evangelisti, è talmente grande che
solo la continua minaccia militare è in grado di impedire che gli Esseri
Umani la gettino alle ortiche.
La chiesa cattolica chiamerà Giuda, mettendo al rogo, ogni Essere Umano che
cerca Giustizia, Libertà e Sapere in quanto costui è traditore nei confronti
del vuoto imposto dal cattolicesimo.
Proprio l'inconsistenza del tradimento di Giuda consente al cristianesimo
giustificazione dottrinale alla persecuzione dei popoli.
Vuoi mettere quanto è più traditore di Giuda chi parla di uscita dalla
povertà davanti ad una chiesa cattolica che fa dell'ac***ulo della ricchezza
il fine della sua esistenza?
Vuoi mettere quanto è più traditore di Giuda il filosofo che trova il divino
nel circostante anziché mettersi in ginocchio davanti al dio dei cattolici?
Vuoi mettere quanto è più traditore di Giuda chi pretende di sviluppare il
dio dentro di sé (il proprio demonio) anziché distruggere il proprio divino
per onorare il pazzo di Nazareth?
E' proprio la non esistenza del tradimento, la presenza di un'accusa
inconsistente riconosciuta reale da Giuda stesso, che rende l'episodio
strumento prezioso nelle mani della chiesa cattolica per perseguitare gli
Esseri Umani che non si possono difendere.
Questo vale anche per l'operazione di Luca che toglie la volontà di
determinazione agli Esseri Umani per delegarla all'opera di Satana. Come il
popolo ama Gesù così, per Luca, gli Esseri Umani amano la chiesa cattolica e
solo Satana, calando in loro, li porta alla ribellione contro quella che dei
criminali oppositori alla vita chiamano: "la santa madre chiesa". I
cristiani hanno paura degli Esseri mentre arrancano attraverso le
contraddizioni della vita per fondare il proprio futuro nell'eternità dei
mutamenti esercitando la propria volontà.
Proviamo a considerare il tradimento di Giuda un fatto reale. Non
dimentichiamo che i fatti relativi alla vita di Gesù sono relativi a tale
Onias lapidato a Gerusalemme nel 65 avanti cristo e considerato Maestro
degli Esseni (anche se secondo gli studiosi sussistono dei dubbi in quanto
la certezza è sempre sospesa). Giuda tradisce Gesù con un bacio perché
consegna ai gran Sacerdoti il capo di una cosca ribelle, in questo caso gli
Esseni, che tutto faceva meno che mostrarsi in pubblico.
Una persona realmente vissuta e che o per sviluppare un credo diverso o per
attività politica era invisa e combattuta sia dai gran Sacerdoti che dagli
Anziani.
In Matteo c'è un episodio che ci consente di capire alcune cose ed è la
strage degli innocenti attribuita ad Erode. In realtà ci fu una strage
ordinata da Erode per sedare una congiura di palazzo nella quale sembra che
morissero anche i suoi figli che vi partecipavano. I morti furono alcune
centinaia che poi nell'immaginario presero forma e consistenza diverse a
seconda dello schieramento cui i cantori appartenevano. E' facile che in
quella congiura morissero, magari indicato da qualcuno, dei capi ispiratori
legati alle dottrine Essene. Oppure che gli Zeloti, i veri capostipiti dei
cristiani, vedessero in quella strage un motivo per abbattere il potere
sociale e sostituirvisi. Ci misero oltre dieci anni i Romani per comprendere
che la rivolta di Masada era stata organizzata da chi pensando alla fine del
mondo voleva diventare padrone degli Esseri Umani costringendoli in
ginocchio.
I pochi aneddoti raccontati su costui, la pulsione di morte come espressione
della dottrina Zelota, la necessità di questa piccola setta di sopravvivere
parandosi da eventuali tradimenti conditi dalla necessità di svilupparsi in
situazioni diverse e dalla fantasia d'onnipotenza cui gli evangelisti erano
portatori hanno prodotto la teoria di morte di cui i vangeli rappresentano
il prologo.
Davanti a questa teoria si mettono in ginocchio i bambini costringendoli a
pregare e maledire un Giuda che in realtà non ha tradito nessuno ma che è
utile alla chiesa cattolica per perseguitare chiunque cerchi Libertà
sottraendosi dalla posizione in ginocchio cui il pazzo di Nazareth vorrebbe
costringere gli Esseri Umani.
Agosto 1997
Qual è il terrore che viene spacciato attraverso l'episodio di Giuda? E' uno
dei maggiori attentati alle istituzioni europee che vengono organizzati e la
base su cui si articolano i Sistemi Sociali Fascisti e Nazisti! La fedeltà
non è data ai principi, alle idee, ai Sistemi Sociali ai loro processi di
costruzione nell'infinito, ma si impone la fedeltà ad un individuo. Si è
FEDELI AL PADRONE! Anziché essere fedeli allo Stato in quanto manifestazione
di istituzioni fedeli agli individui, si è fedeli all'individuo che diventa
padrone delle istituzioni! Eccolo il Gesù di Nazareth che si proclama figlio
del dio padrone e padrone lui stesso e in questo moto di proclamazione
chiede sottomissione e fedeltà! La fedeltà del "cane" che striscia davanti
al suo padrone; pronto a morire per esso, ma privo della propria volontà e
delle proprie determinazioni! Per essere fedeli come un "cane" è necessario
essere poveri culturalmente, essere miserabili e costruire legami di
dipendenza (anche attraverso l'uso dell'eroina!). Diversa è la fedeltà a
leggi, a ideali, ad uno Stato che sia espressione degli uomini che lo
vivono. in quel caso è necessario essere liberi, forti, sapienti. In quel
caso la propria forza, il proprio sapere, la propria consapevolezza diventa
arricchimento degli ideali che serviamo, dello stato che è espressione anche
di noi, del Sistema Sociale di cui siamo parte.
L'episodio di Giuda serve a questo: far diventare gli Esseri Umani servi di
un padrone, anziché parte integrante di un insieme che si rafforza e si
arricchisce costruendo sé stesso nell'infinito!
Ottobre 2001
TORNA ALL'INDICE
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell'Anticristo
  Reply With Quote


  sponsored links


2 20th July 09:31
dario
External User
 
Posts: 1
Default In cosa consiste il tradimento di Giuda?


ridicolo
  Reply With Quote
Reply


Thread Tools
Display Modes




Copyright © 2006 SmartyDevil.com - Dies Mies Jeschet Boenedoesef Douvema Enitemaus -
666